lavaggio impinato

Un’operazione molto importante da eseguire su un impianto di riscaldamento, soprattutto nel passaggio tra una caldaia vecchia e una nuova (a condensazione) è il lavaggio dell’impianto stesso.
In cosa consiste: facciamo circolare nell’impianto, con pompa particolare dei liquidi specifici secondo sia la tipologia dell’ impiantio ( a bassa o alta tempertura ), dei materiali che lo compongono: ghisa, rame acciaiio, ferro, ecc.., che dalle caratteristiche dell’ “acqua” che vi circola.
In seguito, per evitare successivi intasamenti, vengono introdotti dei protettivi, anch’essi specifici, che devono essere mantenuti e/o rinnovati nel tempo secondo percentuali di diluizione.
I benefici di questa operazione:
si allunga la vita dell’impianto, si riducono i consumi, si migliora lo scambio termico consentendo di risolvere problemi di uniformità di calore nelle varie stanze e si limita la corrosione.
Dalle foto i risultati dell’ “acqua” di lavaggio in un impianto a radiatori in ghisa
IMG-20171214-WA0022 IMG-20171214-WA0023 IMG-20171214-WA0024 IMG-20171214-WA0025 IMG-20171214-WA0027 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *