Photo by Tierra Mallorca on Unsplash

Se stai cercando informazioni sul bonus caldaia 2021, sei arrivato nel posto giusto. Di caldaie ne abbiamo viste decine di migliaia in oltre 25 anni di attività di manutenzione termotecnica. E qui è dove ricapitoliamo tutte le possibilità a tua disposizione per usufruire degli incentivi previsti quest’anno per la sostituzione della caldaia.

Bonus Caldaia 2021

Apriamo con una buona notizia, anche per il 2021 la Legge di Bilancio ha confermato tutti i bonus casa e fra gli interventi contemplati nelle detrazioni IRPEF c’è anche la sostituzione della caldaia.

Se devi sostituire la caldaia ti puoi avvalere di queste agevolazioni:

Bonus ristrutturazione – aliquota al 50%

Si può applicare solo negli immobili ad uso abitativo, quindi la puoi richiedere solo per sostituire la caldaia di casa. Non vale per uffici o altri edifici.

Per usufruire di questa detrazione la nuova caldaia deve essere una caldaia a condensazione, ma non ci sono ulteriori specifiche come invece accade per usufruire degli ecobonus, quindi hai più libertà di scelta rispetto al nuovo modello di caldaia da installare.

Inoltre rispetto all’ecobonus, il bonus ristrutturazione al 50% prevede un tetto massimo più alto e include la possibilità di utilizzare anche il bonus mobili, nel caso tu volessi acquistare un mobile contenitore per la nuova caldaia.

Ecobonus – aliquota al 50% o al 65%

Gli ecobonus valgono per ogni tipo di edificio e l’aliquota, 50% o 65%, varia a seconda delle caratteristiche del nuovo apparecchio termico che scegli di installare.

L’ecobonus vale solo ed esclusivamente per le caldaie che hanno efficienza energetica almeno di classe A. Quindi vale per tutte le scelte che farai perché in commercio ormai puoi trovare solo quelle.

L’aliquota del 50% spetta se la caldaia sostituita è

L’aliquota del 65% spetta se la caldaia sostituita è

Superbonus – aliquota al 110%

Se oltre alla sostituzione della caldaia stai pensando di fare un intervento di riqualificazione più esteso sulla prima o sulla seconda casa, in grado di migliorare di 2 classi l’attestato di certificazione energetica, allora dovresti seriamente pensare di utilizzare il Superbonus al 110% introdotto lo scorso anno con il Decreto Rilancio (Legge 72/2020).

L’aliquota al 110% spetta in caso di lavori relativi a:

I bonus caldaia 2021 non sono cumulabili tra loro ma una volta scelto quello più adatto alla tua situazione, puoi scegliere fra tre modalità di erogazione, e decidere di richiedere lo sconto immediato in fattura anziché aspettare 5 o 10 anni per avere le detrazioni spettanti. Interessante vero? Ne abbiamo parlato qui: “Sconto in fattura caldaia e cessione del credito d’imposta”. Se ti interessa sappi anche che in SeA Campatelli siamo in dirittura d’arrivo nell’attivazione del servizio di supporto a clienti e installatori, per gestire sconto in fattura e cessione del credito nel modo più semplice possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.